......................
Amministrazione
Trasparente
......................
 
RIVISTA
 
 
AUR&S
Semestrale dell'Agenzia Umbria Ricerche
...........................
       
17
 
 
..........................
DIRETTORE RESPONSABILE
Giuseppe Coco
Agenzia Umbria Ricerche
SEGRETERIA DI REDAZIONE
Emanuele Pettini
Agenzia Umbria Ricerche
e.pettini@aur-umbria.it
Tel. 075 5045807
..........................  
REDAZIONE
Enza Galluzzo
Nicoletta Moretti


DIREZIONE
Stefano Strona
Commissario straordinario AUR
Elisabetta Tondini
Agenzia Umbria Ricerche
Mauro Casavecchia
Agenzia Umbria Ricerche
..........................


Registrazione del Tribunale di Perugia - n. 13/2009 R.P. del 31.03.2009

© Agenzia Umbria Ricerche
Perugia - Tutti i diritti riservati

L'utilizzo, anche parziale, è consentito a condizione che venga citata la fonte

Gli scritti pubblicati impegnano esclusivamente i rispettivi autori

Scheda di referaggio



 
 
     
  AUR&S 17  
     
Editoriale
Umbria 2024
Giuseppe Coco
Ricostruire il passato è nobile, difendere il presente è un segno di identità ma, al tempo stesso, non vanno assolutamente tra-scurati gli obblighi che abbiamo col futuro. (continua...)
Economia

L’Umbria negli anni della crisi
Mauro Casavecchia, Elisabetta Tondini
Della lunga crisi abbattutasi su un’Italia affaticata da un ristagno pluriennale, travolgendo una piccola Umbria già pesantemente indebolita e con evidenti segni di sofferenza, paghiamo ancora le conseguenze. (continua...)

Focus

Reddito di cittadinanza: l’Umbria tiepida
Mauro Casavecchia, Elisabetta Tondini
Pochi giorni fa l’Inps ha aggiornato i dati relativi al reddito di cittadinanza: al 31 maggio sono state accolte circa 674 mila domande, poco più della metà di quelle presentate (pari a un milione 252 mila). (continua...)

I giovani, le giovani e il lavoro
Enza Galluzzo
I dati del mercato del lavoro sui giovani nel 2018 mostrano che l’Umbria è lontana rispetto ai livelli pre-crisi. Il tasso di occupazione dei 25-34enni, che si attesta al 66,8%, è inferiore di oltre 10 punti rispetto al 2008. (continua...)

L’Umbria delle fragilità
Giuseppe Coco
Nel 2008 ci siamo trovati di fronte ad un punto di torsione del sistema che ha fatto crollare molte delle certezze via via conquistate negli anni. E l’Umbria non è stata immune da questo punto di torsione. (continua...)

In Umbria le pensioni attutiscono la perdita del PIL
Mauro Casavecchia, Elisabetta Tondini
La lunga crisi ha travolto una piccola Umbria, già fortemente indebolita, che ancora stenta a riprendersi. Reiterati cali hanno fatto perdere in un decennio il 15,6 per cento di PIL reale regionale, per una contrazione media annua dal 2007 al 2017 dell’1,7 per cento, più del triplo della diminuzione occorsa su base nazionale. (continua...)

Regionalismo ed equità
Giuseppe Coco
Chi scrive ultimamente si è occupato in qualche modo del tema delle Regioni e dei loro cambiamenti. A volte più meditati e a volte più estemporanei, figli della crisi, delle emergenze, delle mode, delle convenienze politiche. (continua...)

Il Reddito di cittadinanza sta centrando il suo bersaglio?
Mauro Casavecchia, Elisabetta Tondini
Come era nelle aspettative, ha suscitato curiosità la lettura dei primi dati relativi alle domande per ottenere il Reddito di cittadinanza recentemente varato dal Governo. (continua...)

Non tutti i festival sono uguali
Giuseppe Coco
La contemporaneità che stiamo vivendo impone ai territori di essere visibili, pena la marginalizzazione. Per questo è diventato fondamentale saper potenziare la propria capacità di essere attrattivi. (continua...)

La penombra del regionalismo
Giuseppe Coco

Il regionalismo italiano di recente è stato attraversato sicuramente da due grosse ondate di cambiamento. Se alla fine degli anni novanta si era orientati a dar brio e centralità alle Regioni, negli anni clou della crisi c’è stata una virata verso un neo-centralismo. (continua...)

Giovani e anziani, mai così distanti
Elisabetta Tondini
Una popolazione che si priva del naturale ricambio generazionale si fa sempre più vecchia e i giovani diventano una risorsa sempre più scarsa. Ciò che sta succedendo in Italia - e ancor più in Umbria - segna la vera grande divisione sociale attuale, basata sull’età. (continua...)

Premia investire nello studio?
Mauro Casavecchia
I giovani umbri sono un po’ più istruiti dei coetanei italiani ma molto meno di quelli europei. Molti fattori, di natura culturale sociale, determinano questi bassi livelli d’istruzione terziaria, tra cui non ultimo una scarsa mobilità sociale che fa sì che a laurearsi, in sostanza, siano i figli dei laureati, mentre i figli dei diplomati spesso si fermano al diploma. (continua...)

Next stop Roma e Firenze
Giuseppe Coco
L’Umbria e i treni non sono mai apparsi un matrimonio molto felice. Certamente negli ultimi anni dei miglioramenti ci sono stati. Faccio qualche esempio. (continua...)

AAA giovani laureati cercasi
Mauro Casavecchia
Se camminate per le strade di una qualunque città europea, la probabilità di imbattervi in un giovane laureato del posto è quasi doppia rispetto a quanto potrebbe capitarvi qui dalle nostre parti. (continua...)

233 secondi sulla ferrovia
Giuseppe Coco
Nel 2005 nasceva l’alta velocità ferroviaria. La prima linea ad essere inaugurata fu la Roma-Napoli. Chi scrive ebbe la fortuna di essere presente a quell’evento, fu emozionante. (continua...)

Squilibri generazionali non più sostenibili
Elisabetta Tondini
La difficile ripresa dopo anni di recessione convive con un progressivo calo della presenza di giovani nella società e nell’economia, gravato da una popolazione progressivamente più vecchia. (continua...)

La vita oltre lo smartphone
Giuseppe Coco
Era il 9 gennaio del 2007 quando un certo Steve Jobs a San Francisco, sul palco del “Moscone Center”, mostrava un oggetto che da quel momento in poi avrebbe cambiato il nostro modo di vivere la quotidianità: era arrivata l’era dell’iPhone. (continua...)
Giovani e futuro: navigare a vista
Mauro Casavecchia, Elisabetta Tondini
La fase storica attuale, pesantemente segnata da una crisi economica pluriennale, sta decretando profondi mutamenti sociali: insieme ai consumi e agli stili di comportamento cambiano l’orizzonte valoriale, le aspettative e i modelli di prefigurazione del futuro, individuale e collettivo. (continua...)
Le origini della programmazione in Umbria
Giuseppe Coco
Consapevoli che il futuro non ha futuro se non si porta per mano il proprio passato, in questo breve testo si ripercorreranno alcune tappe di una pagina di storia istituzionale molto rilevante per l’Umbria: la nascita a queste latitudini di una importante cultura e capacità di fare programmazione “del” e “sul” territorio. (continua...)
L’Umbria non ha il mare
Elisabetta Tondini
Negli anni più cupi della crisi, l’esportazione è stata per il Paese e per molte realtà regionali in particolare, l’unico sostegno per tamponare il crollo della domanda. La strategicità della componente esterna della domanda finale è stata ancora una volta suffragata dai fatti. (continua...)
Benessere: la varietà delle indagini disponibili
Enza Galluzzo
 
L’approccio allo studio del benessere presuppone la consapevolezza che si stia affrontando un argomento complesso per il suo carattere omnicomprensivo, dove dati oggettivi e percezioni si incrociano in un’alchimia che obbliga gli analisti ad un processo di sintesi allo scopo di poter fornire dati complessivi di ausilio alle politiche e all’esigenza di conoscenza dei cittadini. (continua...)
La dimensione socio-demografica dei sistemi locali nell’Italia mediana
Mauro Casavecchia
L’attuale programmazione europea sostiene una politica di sviluppo basata sui luoghi (place-based), intesa come strategia a lungo termine orientata a sviluppare il potenziale sottouti-lizzato e a ridurre le disugua-glianze facendo leva sulle risorse endogene. (continua...)
Verde e francescana: le fondamenta di una narrazione
Giuseppe Coco
Gli aggettivi “verde e france-scana” sono le basi più solide su cui si regge un po’ tutto l’universo narrativo umbro e, cosa non secondaria, funzionano ancora bene. Mettono a fuoco questi luoghi nei loro tratti più intimi e hanno viva dentro di loro la forza di affascinare e attrarre. (continua...)

L’Italia di mezzo che si trasforma
Elisabetta Tondini
Si è detto che l’Italia di mezzo sintetizza due anime: una più debole, il connubio umbro-marchigiano, e una più forte, la Toscana, che, pur non priva di criticità, propende verso performance tipiche dell’area settentrionale. (continua...)

La cultura come motore di sviluppo
Mauro Casavecchia
L’Umbria è la regione italiana con la maggiore diffusione di musei sul territorio: se ne possono contare 175, praticamente uno ogni 5.000 abitanti. Si tratta naturalmente per lo più di piccoli musei locali, mentre è bassa l’incidenza degli istituti statali. (continua...)
La misurazione del benessere
Enza Galluzzo
Tanti sono gli studi e i documenti che riflettono sulle modalità di leggere il livello del benessere di un territorio. (continua...)
L’Umbria nell’Italia centrale
Elisabetta Tondini
Non è soltanto per motivi di prossimità geografica che le analisi sullo stato dell’economia umbra vengono condotte tradizionalmente in compara-zione con Toscana e Marche. (continua...)
Il patrimonio culturale come fattore identitario
Mauro Casavecchia
Tra i principali caratteri che concorrono a definire l’identità umbra annovererei sicura-mente: la suggestione dei paesaggi, le colline dolci e le bellezze naturalistiche, i borghi ben conservati, le armonie delle architetture, i luoghi della spiritualità e del misticismo, i mille campanili, l’arte diffusa, i grandi eventi culturali, i prodotti di qualità della tradizione locale, le eccellenze e le tipicità enogastronomiche. (continua...)
La ferrovia in Umbria
Giuseppe Coco
La rete umbra è composta da linee RFI e da una linea regionale ovvero la FCU (Ferrovia Centrale Umbra), che nel momento in cui sto scrivendo è “sotto cura” per una importante riqualificazione. (continua...)
La clessidra orizzontale
Giuseppe Coco
Viviamo in un’epoca dove l’accele-razione del progresso tecnologico non è semplice retorica. Davanti a noi c’è una realtà nuova che se da un lato ci intriga per la scoperta di orizzonti inediti dall'altro ci agita amplificando i nostri timori su un futuro che facciamo spesso fatica a mettere a fuoco. (continua...)
Volti dell’Umbria
Giuseppe Coco
I fotogrammi più noti su cui si poggia gran parte dell’immagine dell’Umbria sono principalmente quelli messi a fuoco dagli aggettivi verde e francescana. (continua...)