......................
Amministrazione
Trasparente
......................
 
RIVISTA - AUR&S
 
 
AUR&S
........................... 
Semestrale dell'Agenzia Umbria Ricerche
ARCHIVIO: ARTICOLI IN EVIDENZA
18
17
 
 
..........................
DIRETTORE RESPONSABILE
Giuseppe Coco
Agenzia Umbria Ricerche
SEGRETERIA DI REDAZIONE
Emanuele Pettini
Agenzia Umbria Ricerche
e.pettini@aur-umbria.it
Tel. 075 5045807
..........................  
REDAZIONE
Enza Galluzzo
Nicoletta Moretti


DIREZIONE
Stefano Strona
Commissario straordinario AUR
Elisabetta Tondini
Agenzia Umbria Ricerche
Mauro Casavecchia
Agenzia Umbria Ricerche
..........................


Registrazione del Tribunale di Perugia - n. 13/2009 R.P. del 31.03.2009

© Agenzia Umbria Ricerche
Perugia - Tutti i diritti riservati

L'utilizzo, anche parziale, è consentito a condizione che venga citata la fonte

Gli scritti pubblicati impegnano esclusivamente i rispettivi autori

Scheda di referaggio



 
 
     

Le anime economiche dell'Italia centrata
Elisabetta Tondini
Umbria, Toscana, Marche sono state protagoniste, insieme alle regioni
del Nord Est, di quello sviluppo senza fratture che ha contraddistinto la
Terza Italia e il suo non più ripetuto modello di economia diffusa
generato da più fattori concomitanti: il proliferare di piccole imprese
fortemente collegate al territorio, un’importante presenza di capitale
sociale, uno sviluppo di tipo pervasivo. (continua...)

Cuore verde e Grande bellezza: le vocazioni territoriali dell'Italia mediana
Mauro Casavecchia
Nella nostra attività di ricerca socioeconomica, quando parliamo di
sviluppo territoriale facciamo più frequentemente riferimento al livello
regionale, vuoi per convenzione, vuoi per una maggiore sintesi
espositiva, vuoi anche perché si tratta della scala sub-nazionale per la
quale sono generalmente disponibili dati più recenti e affidabili. (continua...)

La decrescita come uscita dalla crisi
Serge Latouche
La crise est enfin arrivée! Quelle crise? Pas la crise sociale, ni la crise culturelle, ni la crise éthique, ni la crise écologique; celles-là, nous les subissons depuis belle lurette. (continua...)

Territorio e rappresentazioni sociali: l'Umbria da regione-spugna a patchwork
Paolo Montesperelli
Uno sguardo al futuro non può non dischiudersi sulle risorse che
probabilmente avremo a disposizione negli anni a venire e sulle
potenzialità e i limiti che già abbiamo nel presente. (continua...)

Le dimensioni del benessere
Enza Galluzzo
Nel Rapporto sullo Sviluppo Umano delle Nazioni Unite del 1990 si leggeva “… nessuno può garantire ad un uomo la felicità… ma il processo di sviluppo dovrebbe almeno creare una situazione in cui le persone, individualmente e collettivamente, siano in grado di sviluppare pienamente le proprie potenzialità ed avere una ragionevole probabilità di condurre una vita produttiva e creativa a misura di necessità ed interessi”. (continua...)

Le regioni in altalena
Giuseppe Coco
Capire dove sono cambiate e dove stanno cambiando le Regioni non è un’operazione facile. Popper ci ha insegnato che la scienza non è un sistema di asserzioni certe stabilite una volta per tutte, come non è neppure un sistema che avanza verso uno stato definitivo e incontrovertibile. (continua...)

L’identità umbra e la ricerca
Claudio Carnieri
Scrivo con piacere le brevi note di questo Editoriale di AUR&S che arriva a
conclusione di dieci anni di lavoro nel governo dell’AUR, fatto di non poche tensioni ed impegni volti a radicare con più forza e credibilità, nell’impianto istituzionale dell’Umbria, un’area di ricerca economica, sociale e territoriale, essenziale non solo per le progettazioni di governo, ma per rendere più forte, acuta e libera, quella capacità autoriflessiva della società regionale che è fondamentale per costruire risposte alle tante domande che si sono via via aggrovigliate lungo gli assi della produzione materiale di ricchezza e della qualità sociale della nostra comunità regionale. (continua...)
Smart City: una nuova sfida per le città dell’Umbria
Maurizio Cipollone
Smart City può essere letta come una grande metafora del processo di trasformazione dei contesti urbani indotti dalla smaterializzazione dei processi economici e dalla implosione delle coordinate spazio - temporali sotto gli effetti delle tecnologie digitali applicate alla comunicazione e alla produzione, le quali hanno prodotto l’affermarsi di due diverse dimensioni: quella dello spazio reale e quella dello spazio virtuale. (continua...)
Il ruolo delle cooperative sociali nei percorsi di trasformazione del sistema sanitario
Andrea Bernardoni - Antonio Picciotti
La tutela della salute rappresenta uno degli elementi cardine del patto sociale che lega i cittadini alla propria comunità. Questo tema, centrale nella vita delle persone, è al centro del dibattito pubblico, politico e sociale nelle diverse aree del pianeta, sia nei paesi di più antica industrializzazione come gli stati dell’Unione Europea e gli Stati Uniti che in quelli in rapido sviluppo come la Cina, il Brasile e l’India. (continua...)
Economia, persona, bene comune
Pierluigi Grasselli
Osservando la realtà che ci circonda, anche alla luce delle molteplici letture
che ne vengono proposte, mi sembra di poter segnalare, nell’economia, a
livello globale, il ruolo molto forte, prevalente, della logica del profitto e
delle regole più idonee a mantenere o accrescere il controllo dei mercati,
quali compressione dei costi, delocalizzazione, investimenti all’estero,
fusioni o acquisizioni (insieme a pratiche diffuse di tipo illegale o criminale). (continua...)

Raffaele Rossi, un intellettuale del Novecento
Renzo Massarelli
Come abbia fatto a diventare in questa regione uno dei maggiori
intellettuali del novecento, di sicuro il più poliedrico e raffinato, quel
ragazzo magro ma dallo sguardo fermo come di chi ha imparato presto a
guardare lontano, nato in uno dei borghi più popolari della città e figlio
di una casalinga e di un fabbro, è difficile da capire ma, se si sfogliano le
pagine della sua vita, tutto diventa più chiaro. (continua...)

Il pensiero di Raffaele Rossi nella Rivista Umbria Contemporanea
Valerio Marinelli
Il primo numero della rivista semestrale “Umbria Contemporanea” data
2003. Raffaele Rossi ne è il fondatore, e fino al 2008, anno in cui deve
rinunciare all’impegno per motivi di salute, ne è anche il direttore e il
correttore di bozze. (continua...)

Una vita in compagnia dei libri
Nicoletta Moretti
Ecco, forse, è questa l’immagine di Raffaele Rossi che, più di altre, mi
piace ricordare. Un galantuomo, distinto e raffinato nei modi, affabile e
cortese con tutti, che si muoveva con grazia tra gli scaffali stracolmi di
libri dell’ISUC. (continua...)

 
I numeri di AUR&S sono consultabili presso la Biblioteca dell'AUR